News ed eventi

Segui gli aggiornamenti di Trans Audio Video

"Cromo", thriller ecologico girato in 4K con l'FS7

"Cromo", thriller ecologico girato in 4K con l'FS7

Cromo è una serie TV argentina di successo nel genere thriller ecologico, che ha ottenuto il consenso della critica durante uno screening di anteprima al Toronto Film Festival del 2015, seguito dalla selezione per il France Series Festival, il SeriesMania Festival e Los Cabos Mexico Festival. A questi è seguito rapidamente il successo commerciale, con vendite in Spagna, Francia, Australia e India, nonché un edit di 90 minuti per la Turchia.

La storia, basata su eventi reali, tratta di un'indagine su un assassinio che svela un disastro ambientale nell'area di Corrientes. Il messaggio ecologico continua a riecheggiare, mentre le riprese mozzafiato di Cromo definiscono un nuovo standard per la produzione 4K con il camcorder FS7 di Sony.

In questa intervista, Nicolás Puenzo, che ha diretto la serie con sua sorella Lucia e Pablo Fendrik, ci svela ciò che ha scoperto durante queste riprese impegnative.

 

 

Ti sei sentito di essere all'avanguardia a utilizzare un'FS7 per una fiction TV, all'inizio?

 

 

Assolutamente sì. Non sapevamo di alcuna serie girata con questo camcorder all'inizio delle riprese. Abbiamo fatto una scoperta dopo l'altra. Ed è stato un vero piacere lavorare con questo camcorder, risponde molto bene alle riprese più ostiche offrendo immagini straordinariamente belle!

 

 

Qual è stato il più grande vantaggio offerto dalle riprese con l'FS7?

 

Prima di tutto, l'FS7 offre un'eccezionale combinazione di immagini di alta qualità, grande usabilità grazie al form factor ergonomico, e robustezza. Abbiamo girato in location molto impegnative come l'Antartide, la Patagonia argentina sul ghiacciaio Perito Moreno, in Pantanos e altre. Le riprese in questi punti bellissimi ma remoti senza trasportare apparecchiature ingombranti - ottenendo allo stesso tempo una qualità dell'immagine di grande livello - sono state da sogno. Usando coperture adeguate, abbiamo registrato sotto la pioggia, in diverse ore del giorno e della notte, ottenendo sempre risultati molto buoni. L'FS7 non ha mai mancato un colpo.

Infatti, nel corso di una ripresa sotto zero in Antartide, la nostra attrezzatura si è completamente congelata, e uno spesso strato di ghiaccio ha ricoperto il monitor e l'oculare. Eravamo convinti che sarebbe stata la fine per l'FS7, ma quando siamo tornati al riparo e il ghiaccio si è sciolto il camcorder era nuovamente pronto per l'azione. È stato in quel giorno che ho capito di aver scelto il camcorder giusto per il lavoro.

 

 

 

Com'è stato lavorare con il camcorder?

 

Usare questo camcorder è stato molto pratico ed efficace. La durata delle batterie ha permesso al team di girare ogni giorno 8 o 9 ore di 4K in formato 4:2:2 utilizzando solo due batterie e tre memory card. Abbiamo anche trovato che la latitudine di 14 stop promessa dall'FS7 era reale e siamo riusciti a girare quando le altre telecamere si sono fermate a causa della mancanza di luce. Abbiamo anche apprezzato lo straordinario controllo della profondità di campo offerto dalle riprese con un sensore Super 35.

 

 

 

La produzione ha usato l'FS7 principalmente a mano o con il supporto da spalla?

 

Il lavoro a mano è stato tantissimo. Il camcorder FS7 è ideale per l'uso in modalità manuale perché secondo me ha il peso ideale. Direi che se avesse pesato un grammo in più o un grammo di meno, non sarebbe stato altrettanto grandioso.

 

Altre funzioni specifiche dell'FS7 si sono dimostrate utili? Come lo slow motion?

 

La modalità SQ del camcorder è ideale e abbiamo fatto buon uso di essa, specialmente per la sequenza iniziale di Cromo in cui abbiamo girato in slow motion per ottenere alcune immagini subacquee molto ipnotiche di piante sottomarine.

 

 

 

Quali consigli darebbe alle persone che desiderano riprendere fiction con l'FS7?

 

Credo che la chiave sia ottenere la giusta combinazioni di ottiche. L'FS7 cattura immagini molto nitide anche con ottiche non caratterizzate dalla nitidezza estrema. Anche le ottiche meno recenti si adattano molto bene al camcorder.

Posso anche rivelare un suggerimento molto specifico che abbiamo usato per Cromo. Quando ho iniziato il colour grading delle riprese che avevamo girato, ho cercato di aggiungere un po' di nitidezza agli occhi degli attori per i primi piani. Nel caso di paesaggi, ho aggiunto nitidezza a un oggetto vicino al camcorder. Poiché ci sono state riprese con lenti vintage che hanno prodotto un'immagine morbida, l'aggiunta sapiente di alcuni elementi nitidi in post-produzione ha contribuito a creare un look distinto e impedito alle immagini di essere troppo morbide o opache. Non avevo mai lavorato con la nitidezza durante la post-produzione prima di allora, ma ora credo che utilizzata in modo delicato permette di incrementare la qualità globale dell'immagine finale. È quasi come potenziare la profondità di campo originale dell'immagine.

In termini di colore, durante la fase di testing dell'FS7 a mio avviso S-Log-3 4:2:2 offriva colori molto morbidi e leggermente poco saturi. Così ho spinto il colore che utilizzerei normalmente nell'illuminazione per creare un'immagine più vivida. Normalmente mischio le temperature del colore e aggiungo una tinta alle aree nere del frame, aggiungendo un po' di colore alle luci di riempimento nelle aree scure. Quindi eseguo il grading per oscurare queste aree, ottenendo i neri desiderati ma conservando una tinta di colore in essi.

 

Quale workflow hai utilizzato per Cromo?

 

Durante le riprese ho usato Catalyst Browse ogni sera per controllarle. Si tratta di uno strumento molto utile che mi ha permesso di aggiungere rapidamente una curva e giocare con il colore o impostare un preset per controllare le riprese. Mi ha aiutato davvero a pensare all'aspetto finale in un modo molto efficiente e creativo. È stata la configurazione perfetta per pensare a quello che stavamo facendo, condividere le immagini con gli altri membri dell'equipe e mantenere il look desiderato.

 

Hai girato con l'FS7 dopo Cromo?

 

Sì, uso molto questo camcorder, abbiamo girato documentari, abbiamo fatto riprese nel deserto della Bolivia, abbiamo girato spot pubblicitari. Lo uso molto anche come telecamera secondaria quando giro con una cinepresa high-end di un altro marchio poiché trovo che sia molto semplice coordinare le immagini con l'S-Log 3 di FS7. Mi piace avere l'FS7 come telecamera leggera, sempre pronta all'uso.

 

Il camcorder FS7 di Sony è disponibile presso Trans Audio Video assieme a tutta la gamma di accessori necessari alla produzione cinematografica, contattaci per maggiori informazioni.

Condividi su