News ed eventi

Segui gli aggiornamenti di Trans Audio Video

Canon EOS 1D X Mark II 4K...la rivoluzione continua

Canon EOS 1D X Mark II 4K...la rivoluzione continua

New Canon EOS 1D X Mark II, la leggenda delle DSLR ora con 4k

 

Canon presenta il modello EOS-1D X Mark II, la nuova reflex digitale professionale di bandiera, che segue il modello di grandissimo successo EOS-1DX

 
La fotocamera sarà in vendita a partire da maggio 2016  
Info e Pre-Ordini:
LOGOTAV  Canon_Pro_Partner_Logo
TRANS AUDIO VIDEO SRL      sales@transaudiovideo.com  +39.0823.329970
Con nuovi standard in termini di prestazioni, grazie all'incredibile modalità di scatto continuo a 14 fps che aumenta a 16 fps in modalità Live View, EOS-1D X Mark II è dotata di un nuovissimo processore Canon CMOS da 20,2 MP ad alta latitudine di posa con Dual Pixel CMOS AF, una messa a fuoco automatica più rapida e tracking più preciso accompagnati da un'area di copertura dei punti AF più ampia. EOS-1D X Mark II, inoltre, ora è dotata di 61 punti AF selezionabili individualmente di cui 21 di tipo a croce f/8, che offrono un'incredibile precisione nella messa a fuoco anche se si utilizzano ampi obiettivi e moltiplicatori. Grazie all'ampia gamma di nuove funzionalità come filmati DCI 4K con frame rate fino a 60p, Full HD fino a 120p per effetti creativi in slow motion, GPS integrato in grado di taggare le tue immagini in tutto il mondo e aggiornare allo stesso tempo in maniera automatica l'orologio della tua fotocamera, una funzione di taglio delle foto e invio tramite lo schermo LCD ad alta definizione oltre a una connettività Wi-Fi più veloce con il nuovo trasmettitore opzionale WFT-E8, EOS-1D X Mark II offre nuovi standard in termini di prestazioni prima, durante e dopo lo scatto, consentendo ai professionisti di riprodurre in maniera perfetta il momento in cui l'immagine è stata scattata. Guarda la gallery   Il fulcro del modello EOS-1D X Mark II è un sensore CMOS sviluppato da Canon che rappresenta la generazione futura della qualità dell'immagine professionale nella gamma EOS. Con prestazioni avanzate di raccolta della luce e la capacità di convertire tale luce in segnale digitale, questo sensore offre prestazioni con sensibilità elevata e riduce il rumore a velocità ISO sia alte che basse, oltre a un'elevata latitudine di posa per mettere in risalto i dettagli nelle zone scure.

Sensore CMOS a pieno formato da 20,2 megapixel

Un sensore CMOS a pieno formato da 20,2 megapixel con un'elevata latitudine di posa, sviluppato e prodotto da Canon, riduce il rumore ISO sia a valori ridotti che elevati. Questo sensore eccezionale integra microlenti gapless per assicurare una qualità dell'immagine elevata in qualsiasi condizione di scatto. Gli obiettivi gapless non disperdono la luce tra un pixel e l'altro poiché la luce che incontra il sensore viene incanalata sotto i pixel. In questo modo, viene migliorata la capacità di raccolta della luce e il rapporto segnale-rumore. Con l'aumento del numero di pixel per la registrazione, rispetto a EOS-1D X, il sensore da 20,2 MP di EOS-1D X Mark II offre maggiori funzionalità di ritaglio assicurando, al contempo, un livello di dettaglio eccezionale. Al contempo, la maggiore latitudine dell'esposizione consente di ottenere composizioni sovra e/o sottoesposte senza grosse perdite di dettaglio. sensor

Sensibilità ISO massima

Un'elevata gamma ISO offre numerose opportunità di ripresa. La velocità è essenziale in qualsiasi situazione professionale e una maggiore flessibilità ISO è particolarmente utile durante le riprese in condizioni di scarsa illuminazione o di quasi totale oscurità. La fotocamera EOS-1D X Mark II risponde al meglio all'eterna diatriba tra sensibilità ISO e perdita di qualità dell'immagine. Con una velocità ISO nativa pari a 51.200, EOS-1D X Mark II può arrivare fino a ISO 409.600 e realizzare riprese in condizioni di oscurità quasi completa. E la flessibilità non finisce qui: anche in modalità ISO Auto, sono possibili velocità otturatore fino a 1/8000 oltre alla compensazione dell'esposizione in modalità Manuale.

Correzione delle aberrazioni dell'obietivo all'interno della fotocamera

Quando il modello EOS-1D X originale venne lanciato sul mercato, includeva funzionalità di correzione della luminosità periferica e dell'aberrazione cromatica, mentre una nuova funzione di correzione della distorsione venne inclusa con il modello EOS 7D Mark II. Una nuova evoluzione di queste opzioni di elaborazione integrate nella fotocamera, si trova ora nel modello EOS-1D X Mark II che, oltre ad esse, include una funzione di correzione della diffrazione applicata alle immagini JPEG durante lo scatto. Questa funzione consente ai fotografi di lavorare con aperture di diaframma inferiori senza doversi preoccupare dell'abbassamento della qualità delle immagini causata dalla diffrazione. In passato era necessario registrare i dati della correzione dell'obiettivo utilizzando il software EOS Utility1. Con EOS-1D X Mark II, invece, i dati della correzione della luminosità periferica, dell'aberrazione cromatica e della distorsione sono già registrati nella fotocamera2, cosicché non è più necessario correggere le aberrazioni sulle immagini JPEG tramite computer. Questa funzione accetta anche i dati di obiettivi futuri dotati di sistema integrato di registrazione della correzione delle aberrazioni; in questo modo tali dati non devono essere registrati tramite applicazione EOS Utility. 1 I dati di correzione dell'obiettivo non sono necessarilens_correction.jpg

Ottimizzatore obiettivo digitale integrato

Con EOS-1D X, il software Digital Photo Professional di Canon forniva soluzioni capaci di correggere numerose aberrazioni di immagine e obiettivo. Con EOS-1D X Mark II, queste funzioni di correzione sono integrate nella fotocamera insieme alla funzione dedicata Ottimizzatore obiettivo digitale. L'Ottimizzatore obiettivo digitale imita le prestazioni dell'obiettivo con una serie di funzioni matematiche che replicano ogni singola fase del viaggio della luce nel percorso ottico. Utilizzando queste informazioni, l'Ottimizzatore obiettivo digitale è in grado di correggere le aberrazioni ottiche tipiche e la perdita di risoluzione causate dal filtro passo-basso applicando la funzione inversa a ogni scatto, per rendere l'immagine più fedele alla scena così come appare a occhio nudo. Ciò crea immagini dettagliate e di alta qualità che offrono ai fotografi la flessibilità eccezionale necessaria per lavorare con valori di apertura elevati o ridotti, senza preoccuparsi di aberrazioni o diffrazioni. Mentre la correzione delle aberrazioni può essere applicata ai file JPEG al momento dello scatto, l'Ottimizzatore obiettivo digitale viene applicato durante l'elaborazione RAW integrata nella fotocamera. dlo.jpg

Stile foto Dettaglio fine

Lo stile "Dettaglio fine", originariamente sviluppato per EOS 5DS e EOS 5DS R, è stato incluso in EOS-1D X Mark II per massimizzare la quantità di dettagli acquisiti dal sensore da 20,2 megapixel della fotocamera. Questa impostazione dà la priorità alla gradazione di tonalità e mette in risalto il massimo dei dettagli. La modalità Dettaglio fine è adatta alle immagini che verranno utilizzate direttamente dalla fotocamera, senza post produzione. Questo stile foto integra tre parametri di nitidezza regolabili che offrono un controllo superiore sulla nitidezza acquisita dalla fotocamera sui file JPEG. I parametri sono simili a quelli che si trovano nel filtro Maschera definizione dettagli in Adobe Photoshop e nel software DPP di Canon. La barra di scorrimento "Intensità" regola la quantità di nitidezza applicata ai bordi dell'immagine. Il cursore "Precisione" determina il formato dei dettagli resi più nitidi e va spostato verso sinistra per ottimizzare i dettagli più piccoli. La barra di scorrimento "Soglia" specifica la quantità di contrasto necessaria in una parte della foto prima che venga considerata un bordo e resa nitida. Con impostazioni basse, è possibile rendere nitidi anche i bordi sottili. menu_02.jpg

AWB: priorità ambiente/priorità bianco

La fotocamera EOS-1D X Mark II integra una selezione di impostazioni per il bilanciamento del bianco automatico (AWB) e offrono un approccio diverso alla luce artificiale. "Priorità ambiente" è studiata per mantenere alcune delle tonalità di colore calde per le riprese con sorgenti luminose artificiali al fine di preservare l'atmosfera della scena, in modo del tutto simile alla normale impostazione AWB delle altre fotocamere EOS; "Priorità bianco" invece elimina la maggior parte delle tonalità calde per le riprese con illuminazione al tungsteno per ottenere immagini dai colori il più possibile neutrali.   Main Features:
  • Incredibile nuovo sensore CMOS Canon da 20,2 MP;
  • Sistema AF esteso a 61 punti di cui 41 a croce. Tutti i 61 punti AF (di cui 21 a croce) sono inoltre sensibili a f/8; rispetto al modello precedente, i punti AF coprono un’area molto più estesa;
  • Maggiore precisione e tracking della messa a fuoco automatica con AF AI Servo III+;
  • Doppio processore DIGIC 6+ per uno scatto continuo fino a 14 fps, e addirittura fino a 16 fps in modalità Live View. Con la scheda CFast 2.0 è possibile scattare una raffica illimitata di JPEFG e fino a 170 RAW consecutivamente.
  • ISO 100-51200 (H: 50/409.600); sensibilità fino a -3EV;
  • Sensore di misurazione RGB+IR da 360.000 pixel che assicura un’esposizione precisa e una migliore discriminazione del soggetto;
  • Video 4K DCI (4096x2160) a 60p su supporti interni di ultimissima generazione a marchio CFast 2.0™. Possibilità di estrapolare foto da 8,8 Mp direttamente dai video 4K; Registrazione 4K fino a 29min 59sec;
  • Registrazioni Full HD da 60 a 120fps;
  • Incredibile messa a fuoco automatica con Dual Pixel CMOS AF per transizioni fluide;
  • Display da 1.620.000 punti con funzione touch screen solo in modalità Live View e solo per la selezione manuale dei punti AF;
  • GPS integrato per la creazione accurata di tag delle immagini per facilitarne la catalogazione;
  • Doppio slot per schede CF + CFast 2.0;
  • Jack per Microfono e Cuffie;
  • Interfaccia USB 3.0; Gigabit Ethernet;
  • Il corpo a prova di polvere e umidità garantisce affidabilità e resistenza.   EOS 1DX Mark II versus EOS 1DX Senza titolo-1 Auto focus

    Sensore di misurazione 360.000 RGB+IR

    La fotocamera è dotata di un sensore di misurazione RGB+IR da 360.000 pixel effettivi (736 x 496 quasi risoluzione WVGA). La misurazione valutativa e la misurazione valutativa dell'esposizione del flash si basano sulle informazioni rilevate dal sensore. Il sensore comprende pixel IR che rilevano la luce a infrarossi(IR), la quale aiuta il sistema di rilevamento automatico della scena ad analizzare le inquadrature migliorando la precisione del sistema AF. I pixel IR, insieme ai pixel RGB, vengono utilizzati anche per analizzare luminosità, colore e volti all'interno di una scena. Oltre a considerare le informazioni sulla distanza, l'algoritmo riconosce un soggetto basandosi sul rilevamento dei volti e sulle informazioni del colore. Il sensore di misurazione viene supportato da un processore DIGIC 6 che elabora tutte le informazioni colore e i dati di rilevamento del viso per riconoscere i soggetti con la massima precisione.

    Tecnologia iTR (Intelligent Tracking and Recognition) di EOS (EOS iTR AF)

    Le funzionalità di rilevamento del viso del sensore RGB+IR da 360.000 pixel, insieme alle informazioni di tracking del colore, vengono quindi trasferite al sistema EOS iTR AF. Sulla fotocamera EOS-1D X Mark II, il sistema EOS iTR AF include gli algoritmi ottimizzati di EOS 7D Mark II, che incrementano in modo esponenziale le prestazioni complessive di tracking del soggetto. Oltre alla modalità Face Priority, la modalità di tracking del soggetto è stata aggiunta per i momenti in cui il volto non è sempre visibile e quando il soggetto principale non è una persona.

    AI Servo AF III+

    AI Servo AF III+ di Canon presenta un nuovo algoritmo AF che, insieme al sistema di messa a fuoco automatica iTR (Intelligent Tracking and Recognition) di EOS, migliora la sensibilità di inseguimento nelle scene in cui i movimenti del soggetto possono essere improvvisi, garantendo una messa a fuoco precisa e accurata anche in situazioni in cui quest'ultima è molto difficile. La fotocamera EOS-1D X Mark II offre sei impostazioni AF Case study per aiutarti a scegliere l'opzione più appropriata in base al soggetto. I suddetti case study offrono diverse configurazioni per le tre diverse impostazioni delle preferenze AF relative a sensibilità inseguimento, accelerazione/decelerazione dell'inseguimento e attivazione automatica del punto AF. Questi parametri possono essere ulteriormente personalizzati in base alle preferenze personali.

    Area di messa a fuoco automatica estesa a 61 punti

    La possibilità di incrementare l'area coperta dai punti AF è una funzione molto richiesta dai fotografi, professionisti o amatoriali che siano. Nella fotocamera EOS-1D X Mark II, i punti AF sono stati posizionati su un'area più ampia (8% di espansione in verticale nell'area centrale e 24% nell'area periferica) al fine di consentire una maggiore libertà di posizionamento dei soggetti nella composizione dell'inquadratura. 41 punti a croce e 5 punti AF a doppia croce1 estendono ulteriormente la portata delle funzionalità di messa a fuoco di EOS-1D X Mark II. I punti AF a croce offrono una maggiore precisione nella messa a fuoco automatica su un'area più ampia del fotogramma, al fine di assicurare una messa a fuoco corretta, fondamentale per i soggetti che si muovono rapidamente. Tutti i 61 punti AF e i 41 punti AF a croce sono selezionabili singolarmente. 1 Il numero di punti di messa a fuoco disponibili, punti di messa a fuoco a croce e punti AF a doppia croce varia in base al tipo di obiettivo utilizzato.

    Selezione del punto AF

    Utilizza tutti i 61 punti AF contemporaneamente o raggruppali in zone mobili per coprire i soggetti decentrati. In alternativa, seleziona un unico punto AF per una messa a fuoco più precisa su una specifica parte della scena. La Zona ampia, tanto popolare sulla fotocamera EOS 7D Mark II, è stata aggiunta anche a EOS-1D X Mark II al fine di assicurare l'inseguimento dei soggetti in movimento e garantire composizioni sempre precise anche per i soggetti che si spostano a velocità elevate.

    61 punti AF, con 21 punti AF a croce a f/8

    Spesso, i fotografi specializzati in fotografia sportiva e naturalistica devono utilizzare superteleobiettivi con moltiplicatori per avvicinarsi ai loro soggetti. Ciò limita l'usabilità AF a causa dell'impostazione di apertura f/8. La compatibilità AF f/8 a 1 punto di 1D X è stata significativamente incrementata fino a un massimo di 61 punti2 sulla fotocamera EOS-1D X Mark II, con 21 punti a croce. La Zona AF, che semplifica l'inseguimento del soggetto, e il sistema EOS iTR AF offrono potenti funzionalità di tracking anche per le riprese con superteleobiettivi e moltiplicatori. 2 Il numero di punti di messa a fuoco e punti di messa a fuoco a croce varia in base al tipo di obiettivo utilizzato

    Messa a fuoco automatica a EV-3

    Grazie al sistema AF, è più semplice tenere il soggetto a fuoco anche in condizioni di illuminazione sfavorevoli. Il limite AF a bassa intensità è stato portato a EV-33 per semplificare le riprese delle scene in cui la messa a fuoco automatica era in precedenza impossibile o troppo lenta e imprecisa, come in condizioni di buio. 3EV-3 a un punto AF centrale con messa a fuoco f/2,8, 23 °C e ISO 100

    Visualizzazione del punto AF illuminato di rosso

    Funzionalità inizialmente disponibile su EOS-1D Mark IV, il riquadro AF visualizzato in rosso è stato reintrodotto in base al feedback ricevuto dagli utenti di EOS-1D X. Insieme alla visualizzazione del riquadro illuminato, sono stati introdotti nella gamma EOS-1 il sistema EOS Intelligent Scene Analysis e il sistema ottico con display sovraimposto rosso. Dal momento che è semplice identificare il punto AF anche in condizioni di buio ed è facile selezionare immediatamente un punto AF, l'inquadratura è resa particolarmente agevole in condizioni di scarsa illuminazione.

    Rilevamento del flicker

    In presenza di sfarfallio, cioè cali d'intensità luminosa come quelli prodotti dalla luce fluorescente, l'uso di velocità più elevate dell'otturatore può produrre esposizioni e colori irregolari. La fotocamera EOS-1D X Mark II – come EOS 7D Mark II, EOS 5DS R e EOS 5DS – rileva il frequente sfarfallio di sorgenti di luce e adatta i tempi di scatto per catturare l'immagine in prossimità di picchi di luminosità e ridurre le immagini con esposizione diversa. Questa funzione opera con uno sfarfallio frequente di 100 Hz e 120 Hz e dispone di un algoritmo migliorato per impedire il rilevamento errato delle oscillazioni luminose.
    Alta velocità
    14-16 fotogrammi al secondo

    Diventa un eroe dell'azione con le prestazioni ad alta velocità.

    14 fps con tracking AF/AE completo, 16 fps con scatto Live View1

    I fotografi professionisti non hanno mai una seconda possibilità. Pertanto, crearsi opportunità di riprendere momenti decisivi, come i festeggiamenti dopo un gol o il taglio del traguardo, con la massima precisione e nitidezza è un obiettivo primario. Gli ingegneri Canon lo sanno, e hanno elaborato una velocità massima di azionamento dello specchio pari a 14 fps con tracking AF/AE completo. Le riprese in modalità Live View consentono di raggiungere velocità ancora superiori, con 16 fps in scatto continuo, quando messa a fuoco ed esposizione vengono fissate al primo scatto. Tale frame rate supera la precedente velocità massima di blocco dello specchio di EOS-1D X, e consente inoltre di continuare a visualizzare la scena in Live View durante l'acquisizione. 1Massimo scatto continuo ad alta velocità con batteria LP-E19 completamente carica, 1/1000 sec. o velocità dell'otturatore superiore, ISO 51.200 o inferiore e massima apertura (in base all'obiettivo)

    Doppio processore "DIGIC 6+"

    Affinché il sensore CMOS da 20,2 megapixel possa effettuare la lettura del segnale ad alta velocità, EOS-1D X Mark II utilizza un circuito di elaborazione front-end insieme al doppio processore "DIGIC 6+" per un'elaborazione fulminea del segnale. L'incredibile potenza di questi processori consente di incrementare la latitudine, migliorare la riduzione del disturbo ISO sia a valori ridotti che elevati, ottenere le immagini con tonalità della pelle naturali che hanno reso celebre Canon, applicare diverse correzioni dell'obiettivo in tempo reale alle immagini JPEG, anche per riprese a circa 16 fps in modalità Live View, e registrare filmati in DCI 4K fino a 60 fps o in Full HD fino a 120 fps.

    Tecnologia di ritorno rapido dello specchio

    Per ottenere l'elevata velocità di elaborazione dei fotogrammi di cui è capace la fotocamera EOS-1D X Mark II, e per garantire un AF rapido e accurato, è vitale che virtualmente non vi sia alcun riflesso nello specchio e che gli specchi tornino in posizione il più rapidamente e precisamente possibile. Per ottenere tale risultato, la fotocamera EOS-1D X Mark II dispone di un sistema a due motori con motori separati ad alta coppia per gestire la carica di specchio e otturatore. Questo permette un'alta velocità, ma isola anche le due diverse fasi per impedire che risentano l'una dell'altra. Il motore di controllo dello specchio e il motore di carica dell'otturatore hanno un supporto fluttuante composto da un materiale elastico. Ciò riduce il rumore di funzionamento e assicura vibrazioni minime durante la ripresa.

    Supporto CFast 2.0™

    La fotocamera EOS-1D X Mark II è la prima fotocamera EOS a disporre di uno slot per scheda CFast 2.0™ in aggiunta allo slot per scheda CompactFlash. CFast 2.0™ è di dimensioni simili a CompactFlash, ma ha contatti a incasso che rendono la scheda più robusta e meno esposta a problemi relativi a pin piegati. CFast 2.0™ attualmente ha una velocità di scrittura pari a 440 MB/s, tre volte più veloce del velocissimo sistema CompactFlash (150 MB/s). Velocità di scrittura così elevate consentono raffiche continue di scatti RAW di 170 immagini a risoluzione piena. Inoltre, il supporto del formato exFAT2 elimina il limite delle dimensioni file pari a 4 GB e la necessità di unire i file durante la registrazione di un filmato. 2Per supportare il precedente formato FAT32 su schede CF da 128 GB o inferiori, viene ancora applicato il limite di 4 GB delle dimensioni file.

    Schermo LCD a sfioramento ad alta risoluzione

    Le fotografie di alta qualità realizzate con EOS-1D X Mark II meritano di essere visualizzate su un monitor LCD all'altezza, al momento dello scatto. A tale scopo, EOS-1D X Mark II è dotato di Clear View LCD II in formato 3:2 e dalle dimensioni non modificate di 3,2 pollici. La densità in pixel dello schermo è stata incrementata di circa 1,25 volte, con un numero di punti aumentato fino a 1,62 milioni rispetto a EOS-1D X. Il touch screen capacitivo consente una selezione rapida dei punti AF e una visualizzazione ingrandita semplice per gli scatti in Live View o modalità di ripresa del filmato.

    Intelligent Viewfinder II

    In qualità di professionista, l'ultima cosa che vuoi è perdere di vista l'azione. Nel tempo trascorso lontano dal mirino rischi di perderti un momento cruciale, ed è per questo che gli ingegneri Canon hanno ascoltato attentamente il feedback della comunità EOS e hanno dotato il mirino di EOS-1D X Mark II di maggiori informazioni personalizzabili in base alle esigenze del fotografo. Ora è semplice modificare le impostazioni e controllare lo stato della fotocamera senza smettere di guardare nel mirino. Puoi verificare e cambiare tutte le impostazioni nel mirino, compresi modalità di scatto, modo misurazione, bilanciamento del bianco e modalità drive, e ricevere gli avvisi del rilevamento flicker. La visualizzazione pari al 100% circa dal mirino ti consente di vedere l'intero fotogramma che desideri acquisire, mentre un punto di osservazione di 20 mm offre una visualizzazione più coinvolgente, semplificando la composizione dell'inquadratura esattamente come la preferisci.

    Livella elettronica a 2 assi

    La livella elettronica a due assi aiuta i fotografi a tenere la fotocamera in parallelo durante lo scatto, una condizione essenziale per realizzare immagini di orizzonti o di elementi architettonici. Entrambi i movimenti, pitch (avanti-indietro) e roll (da lato a lato), sono rilevati in incrementi di 1° e il livello viene mostrato sia nel mirino (sopra i punti di messa a fuoco) che sullo schermo LCD, soluzione utile di notte quando risulta difficile vedere i punti di riferimento nel mirino.

    Schermo Quick Control personalizzato

    Ogni fotografo lavora in modo diverso e ha esigenze particolari quando si tratta di verificare e modificare informazioni e parametri di scatto. Grazie alla massima semplicità del flusso di lavoro, è possibile modificare in modo rapido e semplice il tipo, le dimensioni e la posizione delle icone sullo schermo di controllo rapido personalizzato della fotocamera, in modo tale da trovare le impostazioni preferite senza alcun problema.

    Resistenza e affidabilità ottimizzate

    Nuovo modello professionale di bandiera, la fotocamera EOS-1D X Mark II è due passi avanti rispetto alle altre DSLR EOS in termini di standard di design e test. L'otturatore di EOS-1D X Mark II è studiato per funzionare per circa 400.000 cicli, e lo specchio e i controlli associati sono stati progettati per garantire lo stesso livello di prestazioni. Non solo i meccanismi interni del motore sono progettati e valutati per assicurare la resistenza complessiva di questo modello professionale, ma anche i pulsanti e i controlli utilizzati dal fotografo vengono testati per garantire lo stesso livello di robustezza.  

    Struttura in lega di magnesio, massima protezione impermeabile

    In linea con la precedente serie di fotocamere EOS-1, EOS-1D X Mark II è progettata per un utilizzo professionale continuato in condizioni ambientali difficili. Integra la stessa struttura a prova di polvere e sgocciolamento di EOS-1D X, utilizzando un totale di 76 sigilli intorno ai pulsanti e ai punti di giuntura per impedire ad acqua e polvere di penetrare all'interno. In combinazione con obiettivi EF Canon serie L e unità flash Speedlite 600EX-RT, la protezione impermeabile viene assicurata da guarnizioni in gomma posizionate intorno ai punti di giuntura. Dal corpo in lega di magnesio fino alla struttura interna, la fotocamera è rigida e solida, pronta per un utilizzo intenso e professionale.

    Dispersione del calore

    Durante le riprese di filmati o l'acquisizione continua di immagini in modalità veloce per un periodo prolungato senza interruzioni, il sensore CMOS e il doppio processore "DIGIC 6+" gestiscono volumi molto elevati di dati, un'operazione che, a sua volta, genera un elevato livello di calore. Tale calore viene trasferito da sensori e processori alla parte superiore del vano batteria e dissipato tramite uno speciale tubo, affinché la fotocamera sia sempre pronta all'uso. Il sistema di dispersione del calore di EOS-1D X Mark II, insieme ai potenti processori, consente la registrazione continua di video 4K fino a 29 min. e 59 sec.
    Output immagini
    Gestione rapidissima delle immagini

    Porta al massimo il tempo di scatto. Riduci al minimo ogni altra cosa.

    GPS integrato

    EOS-1D X Mark II integra connettività satellitare per i sistemi di posizionamento globale GPS (USA), GLONASS (Russia) e Quasi-Zenith Satellite Michibiki (Giappone), per migliorare la precisione GPS e la rapida acquisizione del segnale1. La fotocamera aggiungerà informazioni di localizzazione (longitudine, latitudine, altitudine, più orario universale) ai metadati dell'immagine; un accessorio ulteriore utile per le agenzie e i fotografi che cercano di individuare in automatico quando e dove sono state scattate le immagini. Il sistema GPS inoltre imposterà automaticamente l'ora sull'orologio della fotocamera in base ai dati provenienti dai satelliti, mentre una funzionalità di registrazione consente all'utente di monitorare i movimenti effettuati con la fotocamera che possono essere aggiunti ai sistemi di mappatura. È inoltre possibile registrare le informazioni GPS all'inizio del filmato. 1 Canon GP-E1 e GP-E2, dispositivi GPS con Bluetooth di terzi non sono compatibili.

    Ritaglio e invio

    La funzione di ritaglio e ridimensionamento in fase di riproduzione amplia ulteriormente l'offerta di EOS-1D X Mark II. Queste due funzioni sono incluse in risposta alle richieste degli utenti, che chiedevano di poter rielaborare la composizione in seguito alla ripresa e di modificare in modo semplice le dimensioni delle immagini ai fini di una condivisione immediata. I fotografi possono ritagliare le immagini per la pubblicazione e inviarle rapidamente a giornali e redazioni.

    Connettività veloce

    La presa USB 3.0 Super Speed consente di trasferire immagini ad alta velocità su un computer. La fotocamera EOS-1D X Mark II, come EOS-1D X, offre ai fotografi la possibilità di trasmettere le immagini su una rete tramite una presa Ethernet integrata o un trasmettitore wireless WFT-E8 o WFT-E6 opzionale.

    WFT-E8 con standard IEEE 802.11AC

    Collega la fotocamera EOS-1D X Mark II a un più ampio mondo di connettività con il trasmettitore wireless WFT-E8. La trasmissione tramite LAN wireless veloce, l'opzione di trasferimento avanzato tramite modalità FTPS e le capacità di scatto in remoto rendono WFT-E8 un accessorio indispensabile per EOS-1D X Mark II. Trasferisci dati da un massimo di 150 m di distanza ad alta velocità, grazie allo standard IEEE 802.11ac (banda da 5 Ghz), che supporta comunicazioni più veloci di circa 2,5 volte rispetto a IEEE 802.11n. Controlla le impostazioni della fotocamera quali messa a fuoco, velocità otturatore, Live View e riproduzione durante le riprese in remoto mediante l'opzione server WFT o l'app Canon Camera Connect. Il numero di impostazioni di connessione di rete che è possibile memorizzare nella fotocamera EOS-1D X Mark II è stato aumentato a 20, dalle 5 disponibili con EOS-1D X, mentre il numero che è possibile salvare su una scheda di memoria rimane pari a 10. Ulteriori informazioni
      Gallery Risorse   Datasheet  

    Galleria immagini

    Condividi su